Archivi mensili: giugno 2002 [f2002Thu, 27 Jun 2002 18:24:19 +000006pm302002 27pm30pm 27UTC6giovedì24 pmThu, 27 Jun 2002 18:24:19 +00002002-06-27T18:24:19+00:000624v24 06UTC61924giovedì24]

In autunno i primi Palm sotto i 100 dollari




Mossa a sorpresa del leader dei palmari con l’obiettivo di quadruplicare le vendite nel mondo, aprendo la strada al mercato di massa: in autunno i primi palmari a 100 dollari. http://www.mytech.it/mytech/home/index.jsp

Torino deserta per mondiali




Non vorrei sembrare qualunquista ma la follia collettiva pro Italia stimolata dai mondiali di calcio mi è sembrata decisamente eccessiva. Ha senso che un paese si fermi per vedere 11 signori che seguono un pallone? Per capire il livello della mania in corso basta vedere le immagini che ho scattato in giro per Torino ieri… Leggi tutto »

Al gran ballo degli scienziati




Ricevo dall’amico Stefano: un modo simpatico per parlare di scienza Ecco le risposte che sono state ricevute dopo aver spedito gli inviti al gran ballo degli scienziati: Pierre e Marie Curie irradiarono entusiasmo; Einstein penso che sarebbe stato relativamente facile parteciparvi; Volta si sentì elettrizzato; Ampere non ne fu messo al corrente; Ohm al principio… Leggi tutto »

Fausto Coppi ieri e oggi




Sono cresciuto in una generazione per cui Fausto Coppi è stato un mito che non abbiamo mai conosciuto dal vivo. Una visita al cuore delle “Terre di Fausto Coppi” mi ha dato il senso dell’epopea di un tempo in cui il campionissimo era un vero eroe e in cui il ciclismo era coraggio e poesia… Leggi tutto »

Vittimismo televisivo o meno: malattia italica




Dalla Stampa di oggi a firma di Pierluigi Battista D’accordo: maledetto guardalinee, arbitri dilettanti, gol ingiustamente annullati e tutto il resto. Ma è proprio necessario che la telecronaca della partita dell’Italia debba diventare un simbolo della cultura complottista, l’emblema popolare di un vittimismo atavico che nasconde e cancella errori propri e limiti endogeni e attribuisce… Leggi tutto »

Post Cantarella in Fiat




Le dimissioni di Paolo Cantarella da amministratore delegato di Fiat sono contemporaneamente un segnale negativo, ovvero la conferma di un grave momento di difficolta’, e positivo, un taglio netto con il passato e con un manager che molti osservatori pensavano essere un freno allo sviluppo del gruppo. Speriamo il suo sostituto accetti la sfida di… Leggi tutto »