La notte che sparirono i video di Mediaset da Youtube

Di   15 novembre 2010
WP Greet Box icon
Benvenuto nel blog di Vittorio Pasteris ! Se vuoi essere aggiornato sulle ultime notizie di questo blog seguimi via Twitter o via Facebook o via Google+ o Iscriviti al feed RSS

Via Giornalettismo

Sembra che sia accaduto tutto in una notte, proprio come in un film. Decine e decine di di video registrati da trasmissioni Mediaset e poi caricati dagli utenti su Youtube sarebbero misteriosamente scomparsi. In particolare, si tratterebbe di immagini sportive ed i video di reality, di cui le emittenti televisive facenti capo alla holding della famiglia Berlusconi, detengono i diritti.Il “repulisti” sarebbe avvenuto in piena notte, tra le tre e le quattro, e anche se mancano ancora notizie ufficiali al riguardo, sembra siano stati rimossi anche diversi account di utenti che hanno “perseverato”, ancora negli ultimi tempi,  nella pratica di postare materiale coperto da copyright. Per quanto riguarda i video, secondo quanti oggi denunciano la scomparsa del materiale dai loro account, sembra che siano stati rimossi filmati provenienti dalle reti Mediaset anche vecchi di due anni, tra i quali diverso materiale sportivo e, in particolare, servizi calcistici, immagini di telegiornali, trasmissioni e gag tratte da programmi come Scherzi a Parte e Striscia la Notizia.

Secondo alcuni qè avvenuto nelle ultime ore, sarebbe la prima tangibile conseguenza della causa legale che l’azienda fondata da Silvio Berlusconi ha intentato contro Google (gestore di Youtube) già qualche tempo fa, nella quale ha richiesto ben  500 milioni di Euro di risarcimento contro  la diffusione di materiale coperto da suoi diritti d’autore. Mountain View,  a suo tempo, cercò di mostrarsi collaborativa, dicendo che se davvero ci fossero state queste violazioni, avrebbe provveduto direttamente a cancellare le registrazioni. In rete adesso serpeggiai tutto il malumore. Molti temono che davanti all’esosa richiesta di risarcimento avanzata da Mediaset, Google abbia deciso “ripulire” intenzionalmente il suo corposo archivio videografico. Non solo, come detto diversi utenti sarebbero stati “puniti” con la cancellazione dei loro account.