Facebook, Google, Amazon e Apple : aprire algoritmi e controllo dei dati personali

Di   20 marzo 2018
WP Greet Box icon
Benvenuto nel blog di Vittorio Pasteris ! Se vuoi essere aggiornato sulle ultime notizie di questo blog seguimi via Twitter o via Facebook o via Google+ o Iscriviti al feed RSS

E’ ora che ci poniamo delle domande sul nostro rapporto con i social, con i big come Facebook, Google, Amazon e Apple e sulla nostra capacitè di “difendere” i dati personali. Il punto sul FQ

Lo snodo è la trasparenza e il controllo che gli utenti (non) hanno sulle loro informazioni una volta che queste finiscono sotto le lenti di Facebook che, vendendo targetizzazione ai suoi clienti, la mette a disposizione di chiunque voglia sfruttare la sua piattaforma e quanto questa conosce chi la abita, oltre a farlo essa stessa per prima.