Ecco il paywall made in Italy: i vecchi oligarchi dell’informazione FIEG pensano che la festa non sia finita, ma si salveranno in 3 o 4 su 6

Di   22 dicembre 2012
WP Greet Box icon
Benvenuto nel blog di Vittorio Pasteris ! Se vuoi essere aggiornato sulle ultime notizie di questo blog seguimi via Twitter o via Facebook o via Google+ o Iscriviti al feed RSS

Via Il Sole 24 Ore

Sei grandi gruppi di editoria d’informazione – Caltagirone Editore, Il Sole 24 Ore, La Stampa, Gruppo Espresso, Mondadori e Rcs Mediagroup – hanno fondato il consorzio Edicola Italiana, il cui atto costitutivo è stato firmato nei giorni scorsi a Milano.
L’iniziativa – la prima che vede insieme fin dall’esordio i principali editori nazionali – ha come obiettivo creare la più completa offerta a pagamento in lingua italiana dei prodotti editoriali digitali, con un’interfaccia che ne semplifichi la scelta, l’acquisto e la fruizione.
Al consorzio – che opererà con un partner tecnologico e commerciale indipendente – possono fin d’ora aderire altri editori che intendono dare ai propri utenti la possibilità di leggere in digitale le proprie testate preferite.
Edicola Italiana sarà raggiungibile da qualsiasi tablet, personal computer o dispositivo mobile. Negli espositori digitali troveranno collocazione ed evidenza quotidiani, periodici e altri prodotti degli editori consorziati. Gli editori potranno usare i propri “sfogliatori” oppure quello messo a disposizione dal consorzio.
Gli editori intendono, grazie all’Edicola Italiana, costruire un rapporto diretto e trasparente con i propri clienti e presidiare la filiera commerciale, dalla definizione dei prezzi ai metodi di pagamento.