Verso una santa alleanza fra redazioni tv e quotidiani ?

Di   3 Settembre 2010
WP Greet Box icon
Benvenuto nel blog di Vittorio Pasteris ! Se vuoi essere aggiornato sulle ultime notizie di questo blog seguimi via Twitter o via Facebook o via Google+ o Iscriviti al feed RSS

Via LSDI

In un momento in cui i ricavi sempre più scarsi della pubblicità locale stanno riducendo progressivamente I profitti un tempo invidiabili di quotidiani ed emittenti, i motivi per fondere le redazioni sono chiari:

ì- Elimini un doppio lavoro, e le relative spese, inviando un solo cronista a una conferenza stampa o un solo cameraman su un incidente stradale. Arricchisci il sito online e il mobile offrendo insieme un video migliore dal versante televisivo e una cronaca più approfondita dal versante carta. Con un pizzico di fortuna, una buona promozione cross-mediale potrà costruire audience sulla carta, nell’ etere, sul web e sulle varie piattaforme per il mobile che si vanno via via sviluppando. La combinazione fra audience diversificata ed efficienza potrà diventare un punto a favore anche per convincere gli inserzionisti.

I risparmi sono talmente attraenti per le emittenti televisive che non meno di 224 stazioni oggi prendono l’ informazione da un’ altra emittente, secondo le analisi di Bob Papper, presidente del Corso di studi in media e giornalismo della Hofstra University,che conduce un censimento annuale delle redazioni per conto della Radio and Television News Directors Association.