Per risparmiare (tempo) non abbonatevi alla Metro

Di   12 Ottobre 2007
WP Greet Box icon
Benvenuto nel blog di Vittorio Pasteris ! Se vuoi essere aggiornato sulle ultime notizie di questo blog seguimi via Twitter o via Facebook o via Google+ o Iscriviti al feed RSS

Il bloggante da questa settimana raggiune il posto di lavoro grazie alla prestigioda nuova Metro che oramai raggiunge Porta Nuova. Come tutti i cittadini a modo si è munito di abbonamento settimanale (9.5 euro a GTT) per risparmiare tempo e denaro.

L’abbonamento, la fronte è biglietto la vedete a lato, è dotato di una banda magnetica che ovviamente viene utilizzata dai lettori alle barriere di entrata. Il problema è che probabilmente GTT ha fatto un po’ le cose alla carlona, per cui la banda magnetica del biglietto risulta particolarmente poco robusta.

Portandosi il biglietto che so io nel portafoglio e non in una teca in cristallo, si rischia di fare delle pieghette allo stesso che lo rendono praticamente inservibile. Il lettore lo ingoia, butta fuori il messaggio: “documento illeggibile” e sputa fuori il tesserino, mantenendo seerate le barriere di entrata. Il fatto era stato segnalato da Barbara da tempo che utilizza la Metro da tempo, ma è accaduto praticamente dopo 2 giorni.

A questo punto il bloggante si trova a passare ogni volta il biglietto al lettore alle fermate necessarie. Il processo si blocca. Per entrare occorre cercare personalmente o attraverso apposito bottone un inserviente di GTT a cui si esporre il problema. L’inserviente ogni volta ne da la spiegazione descritta. A quel punto partono le proteste del tipo: “Grazie ma avete fatto qualcosa per ovviarlo ?” Risposta :”Certo lo abbiamo segnalato alla direzione”.

Pare quindi che la direzione oltre a ricevere segnalazioni faccia davvero poco per migliorare le cose con il tempo a sua disposizione. Il tempo medio perso invece dal cittadino-viaggiatore alle barriere varia da 1 a 5 minuti !!!

Categoria: Senza categoria Tag: