Bufali e bufale

Di   7 Luglio 2008
WP Greet Box icon
Benvenuto nel blog di Vittorio Pasteris ! Se vuoi essere aggiornato sulle ultime notizie di questo blog seguimi via Twitter o via Facebook o via Google+ o Iscriviti al feed RSS

Via Giornalettismo

Proposte da La privata Repubblica (ora irraggiungibile) alcuni brani chiaramente falsi di conversazioni telefoniche fra Confalonieri e Berlusconi. Dagospia prima ci casca, poi quando l’autore lo avverte che sono una bufala, fa l’indignato.

L’unica cosa vera di questa vicenda è che D’Agostino sta rosicando come un animale. Non solo perchè queste famose intercettazioni hot lui proprio non ce le ha, ma anche e soprattutto per il fatto che è stato buggerato come un bambino dal primo troll improvvisato della rete. Questi i fatti: oggi il sito La privata Repubblica ha pubblicato una falsa intercettazione fra Fedele Confalonieri e Silvio Berlusconi circa le vanterie amorose del Presidente Tombeur de femmes. Uno scambio di volgarità degno della miglior caserma, che era palesemente un falso clamoroso. Eppure il sito di gossip politico più famoso della rete non ci ha pensato due volte e ha pubblicato la notizia censurando il nome del sito (forse per non portargli traffico e accalappiarsi la notizia come sGoop).

Il gestore de “La privata Repubblica” scrive al nostro Dago autodenunciandosi: “Sono il responsabile di ….com L’intercettazione è chiaramente falsa, vorrei una piccola puntualizzazione prima di trovarmi folle inferocite sotto casa.Grazie.” Livorosa la risposta: “Chiaramente? Mah, mica tanto. Comunque, tale manciata di cattivo gusto la riservi per i suoi amici più intimi.” Certo che ricevere lezioni di buongusto da Dagospia deve sembrare quasi più irrealistico che la telefonata-bufala tra Berlusconi e Confalonieri, fra le cui righe si leggevano perle come “Vabbè dai…ascolta…ti lascio che devo lavorare per dare un governo all’Italia…” oppure “Carogna…Col culo che abbiamo…Ci intercettano, magari che dici ste cazzate…”. Insomma, a saper leggere tra le righe lo scherzo era chiaramente intuibile, eppure la notizia rimbalza addirittura su AdnKronos prima e Corriere.it poi. Tanto che l’avvocato del Premier, Ghedini, si interessa del caso e voilà, l’adnkronos batte il seguente dispaccio d’agenzia: “Roma, 7 lug.- (Adnkronos) – A quanto apprende l’ADNKRONOS, la magistratura romana sarebbe in procinto di oscurare il sito, registrato alle Antille, che ha pubblicato il testo di una falsa telefonata tra Silvio Berlusconi e Fedele Confalonieri.” Al momento, il sito è effettivmente irraggiungibile.

e MenteCritica è temporaneamente offline per manifestare la sua solidarietà a all’autore del sito.
La sua vicenda  è spiegata da questo articolo del corriere.