Gli E-Book entrano nella scuola italiana

Di   15 Marzo 2009
WP Greet Box icon
Benvenuto nel blog di Vittorio Pasteris ! Se vuoi essere aggiornato sulle ultime notizie di questo blog seguimi via Twitter o via Facebook o via Google+ o Iscriviti al feed RSS

A partire dal prossimo anno scolastico il costo dei libri di testo per la  maggior parte delle scuole secondarie può essere piu’ che dimezzato, dando la  possibilita’ alle famiglie italiane, alle prese con una crisi che non accenna a  diminuire, di risparmiare dai 100 ai 150 euro. Come? Con l’adozione di E-Book
come libri di testo  al posto dei vecchi volumi a stampa, molto piu’ economici  dei testi cartacei che costano in media 20/25 Euro ciascuno. Con tale innovazione, sollecitata anche da una recente circolare ministeriale  (la n. 16 del 10.2.2009) la scuola italiana ha l’occasione di provare a recuperare, anche attraverso un’innovazione degli strumenti didattici, quella capacita’ di coinvolgimento, di impegno e di partecipazione che i dati sui risultati del primo quadrimestre sembrano mettere in discussione: il 72% degli studenti delle superiori ha almeno un’insufficienza.

Saranno certamente questi due degli argomenti al centro del Convegno Nazionale Gli E-Book a scuola: un’occasione di innovazione che si svolgera’ a Roma  martedi’ 17 marzo 2009 alle ore 15,30 presso l’Auditorium Via Rieti , Via  Rieti, 13). Promosso da Garamond, casa editrice romana specializzata nell’applicazione  didattica delle tecnologie multimediali e di rete, l’incontro offre l’occasione  di un confronto con i protagonisti diretti e indiretti del passaggio dai libri  di testo cartacei ai libri di testo digitali e online.