Un paese di santi, poeti, navigatori e puttanieri

Di   21 Giugno 2009
WP Greet Box icon
Benvenuto nel blog di Vittorio Pasteris ! Se vuoi essere aggiornato sulle ultime notizie di questo blog seguimi via Twitter o via Facebook o via Google+ o Iscriviti al feed RSS

Libero di oggi si supera sparando un titolo veramente incredibile: Siamo tutti Berlusconi,  condendolo con un D’altronde in pochi possono scagliare la prima pietra e con una apertura da brivido:

Diciamolo subito: siamo d’accordo con Giuliano Ferrara che reclama da Papi Silvio un gesto chiaro e forte. Lasci da parte la panzana sul complotto e i servizi segreti deviati e, come fece Craxi prima di essere inchiodato alla croce da Di Pietro per le tangenti, si presenti in Parlamento e a Camere riunite confessi. Dica senza tanti giri di fumo: sì ho sbagliato, e penso di non farlo più. Ma, aggiunga subito, chi di voi è senza peccato scagli contro di me la prima gnocca. Quante Patrizie, Barbara, Noemi e Pucci Puci sono nascoste nelle alcove di partito o nelle private segreterie dei parlamentari?

Ora il concetto è: Berlusconi è lo straitaliano e tutti gli italiani sono un po’ puttanieri per  cui che male c’è se un premier si fa portare in casa “carne da macello” ?

Con buona pace dei normali padri di famiglia (non puttanieri) e delle donne sempre oggetto e non soggetto della politica berlusconiana. Incredibile.

UPDATE 1: Luca Sofri mette in evidenza l’assoluta autonomia anche iconografica di Libero e Giornale

UPDATE 2: attendiamo un commento di Libero anche sulla rapina ai calciatori egiziani