Youcapital.it: la via italiana per il crowdfunding nel mondo dell’informazione.

Di   11 Marzo 2010
WP Greet Box icon
Benvenuto nel blog di Vittorio Pasteris ! Se vuoi essere aggiornato sulle ultime notizie di questo blog seguimi via Twitter o via Facebook o via Google+ o Iscriviti al feed RSS

Parte il progetto di Youcapital, la versione made in Italy del croudfunding di progetti giornalistici e nel settore dell’informazione che sta ottenendo importanti successi oltre oceano ed è considerata oramai uno dei possibili percorsi per finanziare il giornalismo del futuro. Il progetto, non- profit, è realizzato dall’ Associazione Culturale Pulitzer, che ha l’obiettivo di promuovere strumenti e attività a sostegno della progettualità individuale e di gruppo, nel mondo del giornalismo, dell’informazione e della comunicazione. Chi desidera vedere finanziato il suo progetto basta che lo descriva e proponga a Youcapital


L’ Associazione Pulitzer è nata lo scorso gennaio su iniziativa di Antonio Rossano e Luca Longo, che già da tempo operano nel mondo del giornalismo partecipativo e della comunicazione su internet, realizzando progetti di citizen media come The Populi e Yurait Social Blog. Al progetto partecipano con vari ruoli e competenze, Eleonora Pantò, Roberto Zarriello, Vittorio Pasteris ed un network di operatori dell’ informazione distribuito su tutto il territorio nazionale.

La piattaforma Youcapital consentirà a giornalisti ed operatori del settore di pubblicare progetti, raccogliere adesioni esostegno, ma soprattutto il finanziamento proveniente da donazioni ed erogazioni liberali, secondo il modello analogo già sperimentato con successo negli Stati Uniti di Spot.Us. L’ obiettivo principale per la piattaforma Youcapital è quello di divenire un punto di riferimento in Italia per tutte le iniziative dal basso, che partono cioè senza un editore alle spalle, fondate sull’ iniziativa e la progettualità e sui meccanismi della solidarietà sociale.

Il primo progetto pubblicato sulla piattaforma Youcapital.it è un inchiesta giornalistica, proposta da Antonella Beccaria, dal titolo “La strategia della tensione tra Belgio e Italia”.  Lo scopo di questa inchiesta è quello di studiare i fenomeni criminali e di terrorismo che si verificano in Belgio tra la fine degli anni settanta e per tutti gli anni Ottanta fino ad arrivare al decennio successivo, ed i punti in comune con le analoghe vicende italiane.