Volkswagen ha comprato Giugiaro

Di   20 Maggio 2010
WP Greet Box icon
Benvenuto nel blog di Vittorio Pasteris ! Se vuoi essere aggiornato sulle ultime notizie di questo blog seguimi via Twitter o via Facebook o via Google+ o Iscriviti al feed RSS

Via Lastampa.it

Manca solo la conferma ufficiale, che arriverà probabilmente la prossima settimana. Ma i rumors sono ormai diventati certezza: l’Italdesign di Giorgetto (e Fabrizio) Giugiaro entrerà nella galassia Volkswagen. Il colosso tedesco acquisirà il controllo dell’azienda di design ed engineering, una griffe globale del made in Italy. E l’Italdesign diventerà così l’11° brand del gruppo numero uno al mondo, che punta a produrre 10 milioni di veicoli l’anno, Porsche comprese. Le aziende interessate si rifugiano nei rituali «no comment», mentre dietro le quinte definiscono i dettagli di un’operazione complessa quanto epocale per entrambe le parti.

Perché Giugiaro cede la magica creatura fondata nel 1968 con Aldo Mantovani? Non certo per problemi economici contingenti. La forza dell’Italdesign è stata sempre vendere idee, creatività, senza mai produrre una sola macchina. Quindi la crisi recente dell’auto l’ha appena sfiorata. L’ultimo bilancio noto (2008) racconta di ricavi in crescita del 6,2%, a 136 milioni di euro.

Inoltre a gennaio ha firmato una commessa di 500 milioni di dollari con HK Motors, nuova casa americana con capitali cinesi che promette, entro 5 anni, 6 milioni di vetture ibride. Disegnate e ingegnerizzate dall’atelier torinese dei Giugiaro. «Questa è una delle mie sfide più appassionanti – disse in quella circostanza Giorgetto -. Per qualche anno, qualunque cosa succeda, non avremo carenza di lavoro né di liquidità».