Paghi 1 prendi 4: gli effetti collaterali della fusione Stampa – Secolo XIX

Di   18 Gennaio 2015
WP Greet Box icon
Benvenuto nel blog di Vittorio Pasteris ! Se vuoi essere aggiornato sulle ultime notizie di questo blog seguimi via Twitter o via Facebook o via Google+ o Iscriviti al feed RSS

Dal sito di Franco Abruzzo

Redattori e collaboratori sono avvertiti. Un pezzo potrà essere pubblicato identico nelle due testate (che avrà stesso titolo e sottotitolo) ma retribuito con un solo “gettone” e ciò varrà anche per i giornalisti assunti a tempo pieno. Nel pacchetto pago 1 prendo 4, ovviamente (come da contratto) è compresa la pubblicazione degli articoli sui siti internet delle testate della società editrice Itedi Spa. Questa realtà emerge da un lettera che l’Editrice La Stampa Spa ha trasmesso ai collaboratori attorno al 22 dicembre. Ecco il testo: “Gentile Collaboratore, come Le è noto, l’Editrice La Stampa S.p.A. (“LS”) e la Società Edizioni e Pubblicazioni S.p.A. (“SEP”), hanno dato corso ad una operazione di fusione per incorporazione di SEP in LS. Dal 10 gennaio 2015, data di efficacia dell’operazione, la nostra società Editrice La Stampa S.p.A. assumerà la denominazione sociale di “Italiana Editrice S.p.A.” abbreviabile “Itedi S.p.A.”.

Alla luce di quanto precede, a far data dallo gennaio 2015, la Sua collaborazione proseguirà con la Itedi S.p.A., con conservazione dei trattamenti economici e normativi pregressi; i Suoi contributi potranno essere pubblicati, fermo restando il compenso già concordato, su tutte le testate (inclusi i relativi inserti e supplementi), sia cartacee che digitali, edite dalla Italiana Editrice S.p.A., quali a titolo esemplificativo “La Stampa” e il “Secolo XIX”. La informiamo inoltre che riceverà tutta la documentazione inerente la Sua collaborazione da parte della nostra società con la nuova denominazione di Itedi S.p.A.. Sempre dallo gennaio 2015, dovrà indirizzare ogni comunicazione inerente la Sua collaborazione alla mail … . La preghiamo di restituirei una copia della presente comunicazione da Lei sottoscritta. Cordiali saluti”.