BarcampTurin

Di   6 ottobre 2006
WP Greet Box icon
Benvenuto nel blog di Vittorio Pasteris ! Se vuoi essere aggiornato sulle ultime notizie di questo blog seguimi via Twitter o via Facebook o via Google+ o Iscriviti al feed RSS

Dopo il successo del BazaarCamp di Milano, prima esperienza italiana di BarCamp abbiamo realizzato una iniziativa analoga a Torino, città viva di innovazione e creatività che ben si adattano con il “format” del Barcamp.

Il wiki è pronto la location sarà l’Hiroshima e la data sabato 2 dicembre 2006

http://barcamp.org/BarcampTurin

Ma cosa è un Barcamp ? La definizione di Wikipedia ci aiuta a capire il fenomeno

BarCamp è un network internazionale di conferenze aperte a tutti e non a inviti, basate su eventi partecipativi, presentazioni e workshop i cui contenuti sono realizzati dai partecipanti.

Il primo Barcamp si è tenuto a Palo Alto, organizzato in meno di una settimana con 200 partecipanti. Da allora da Boston a Bangalore sono stati organizzati decine di Barcamp in 31 diverse città al mondo.

In poche parole il BarCamp è la rivisitazione in versione internet di una conferenza tradizionale con un incontro dal vivo aperto a chiunque abbia qualcosa da dire, comunicazioni da tenere e desiderio di ascoltare. Normalmente viene organizzato in tempi molto ristretti, attraverso un wiki che fa da aggregatore degli interessati allo stesso. In parallelo la promozione viene realizzata attraverso siti o blog che rilanciano il Barcamp e i suoi argomenti attraverso gli strumenti di social networking diffusi dal web 2.0.

Anche se normalmente la gestione dell’evento non è fortemente strutturata, ci sono delle semplici consuetudini. Ai partecipanti viene chiesto di iscriversi in anticipo per motivi logistici e di descrivere brevemente il proprio intervento. Non necessariamente i partecipanti devono fare una presentazione, ma possono anche solo assistere e partecipare all’evento.
Ai partecipanti è richiesto di condividere informazioni, sensazioni ed esperienze sull’evento dal vivo e dopo lo stesso attraverso blog, wiki, condivisione di immagini, audio, video e ogni altro strumento legato a Internet.
La partecipazione è ovviamente gratuita e solitamente viene solamente limitata dagli spazi disponibili.

La presenza di sponsor o finanziatori è ovviamente benvenuta per fornire maggiori risorse economiche agli organizzatori e ai partecipanti ad esempio per la connessione dei presenti con una rete wireless, per la trasmissione in rete dell’evento o per un rinfresco per i partecipanti.

Per approfondire
Bzaarcamp: post, foto, video, audio – una raccolta completa di link
Massimo Mantellini sul Barcamp da Punto Informatico
Bzaarcamp Italy blog