Asus Eee Pc

Di   8 Dicembre 2007
WP Greet Box icon
Benvenuto nel blog di Vittorio Pasteris ! Se vuoi essere aggiornato sulle ultime notizie di questo blog seguimi via Twitter o via Facebook o via Google+ o Iscriviti al feed RSS

Via Enrico Sola

asus_eee_701.jpg

L’oggetto tecnologico più en vogue questo Natale? Il Nabaztag? No. L’iPhone? Manco a parlarne. Il Kindle? Pfui.
Il prodotto che sta stravendendo in questi giorni, e che è praticamente sold-out nonostante l’azienda che lo produce abbia previsto di venderne a secchiate, è l’Asus Eee Pc, il device che sta inaspettatamente rivoluzionando il mercato dei dispositivi mobili.

Che cos’è l’Asus Eee Pc? Facile, è un pc portatile prodotto dalla Asus. Però è piccolo come un quaderno e ha un peso irrisorio (qui una foto in cui lo si compara con un Nintendo DS, per farsi un’idea delle misure). In gergo tecnico è un “ultraportatile”, cioè i computer più cari in assoluto: quelli in cui la miniaturizzazione dei componenti viene fatta pagare carissima. Per dire, Sony produce lo strepitoso e bellissimo Vaio TZ, tutto in fibra di carbonio, con una batteria da urlo e mille altre finezze. Ma per averlo bisogna scucire più o meno 2000 euro. E la concorrenza non è da meno: piccolo è bello, ma è inesorabilmente caro.

Ecco, l’Asus Eee Pc costa – a seconda delle configurazioni – da 299 a 499 dollari, che tradotto in euro fa una cifra ridicolmente bassa. La differenza tra l’Eee e la concorrenza, ovvio, non è solo nel prezzo, ma nelle dotazioni. L’Eee, per esempio, ha uno schermo LCD di ottima qualità, retroilluminato con LED, ma di soli 7 pollici, con una risoluzione di 800×480. E poi non ha l’hard disk: al suo posto c’è un disco a stato solido da 2 a 8 Gigabyte a seconda della configurazione.