A Youtube sono un po’ pignolini

Di   25 Settembre 2009
WP Greet Box icon
Benvenuto nel blog di Vittorio Pasteris ! Se vuoi essere aggiornato sulle ultime notizie di questo blog seguimi via Twitter o via Facebook o via Google+ o Iscriviti al feed RSS

Beppe Grillo si è visto bloccare l’account su Youtube per una presunta violazione del copyright nei confronti del David Letterman Show. Poi ha prevalso il buon senso e l’account è stato ripristinato

Durante la notte YouTube ha disattivato TUTTI i video pubblicati da questo blog. 419 video, spesso di denunce, di fatti mai visti in televisione o sui giornali. Visualizzati per 52.296.387 volte. Il secondo canale italiano di informazione su YouTube dopo la RAI.
Il motivo dell’oscuramento è stato comunicato da YouTube in una mail:
“Caro utente,
Con questo messaggio ti informiamo del fatto che abbiamo rimosso o reso inaccessibile il seguente materiale, a seguito di una segnalazione da parte di CBS, che ritiene che questo materiale viola il copyright:
Obama da David Letterman:
http://www.youtube.com/watch?v=CSX3DNHq-iU


Tieni presente che la ripetuta violazione del copyright ha come conseguenza la cancellazione del tuo account e di tutti i video caricati tramite l’account stesso. …
Cordiali saluti,
YouTube, Inc.”
A pensar male si fa peccato, ma verso mezzogiorno erano ancora presenti in Rete 2.230 link a video cercati con le parole Letterman Obama. Perché non sono stati oscurati? Perché non sono stati rimossi gli account?
Questa decisione di YouTube procura al blog un danno enorme, tutti i video di Travaglio, i Grillo 168, le inchieste sulle morti in carcere, i Vday. Tutto rimosso.
La decisione è incomprensibile. Il video in questione è un estratto di circa due minuti di un’intervista di David Letterman a Obama. E’ stato tradotto in italiano per sottolineare le diversità tra l’Italia e gli Stati Uniti. Tra Letterman e Vespa. Era una pubblicità al: “Late Show with David Letterman”. Un programma impensabile in Italia, al 73esimo posto per la libertà di informazione. Veniva intervistato Obama, l’uomo più pubblico del mondo sul quale non c’è ancora il copyright. O forse Obama è di proprietà della CBS e dei suoi inserzionisti pubblicitari?

ore 17:12 – Grazie alle migliaia di messaggi che avete inviato, la segnalazione di violazione del copyright è stata ritirata e l’account Youtube “staffgrillo” è nuovamente operativo. Grazie a tutti!