Archivi categoria: Diritti

Otto buone ragioni per l’abolizione dell’Ordine dei Giornalisti

Nel 2002 Paolo Murialdi scrisse un’illuminante articolo sulla opportunità dell’esistenza o della non esistenza in essere dell’Ordine dei Giornalisti. Elenco ora i motivi per cui ritengo opportuna l’abolizione dell’Ordine. 1) Il vero giornalismo presuppone l’esistenza di un grado riconoscibile di libertà e di autonomia professionale. Con i diritti e doveri indicati dall’art. 21 della Costituzione e… Leggi tutto »

Tienilo Acceso

Tienilo Acceso di Vera Gheno e Bruno Mastroianni parla persone connesse tramite i social network con le parole, forse lo strumento più immediato e potente che abbiamo a disposizione in quanto esseri umani.

Una nuova multa a Google dall’Europa per 1,4 miliardi per abuso di posizione dominante con AdSense: impedita concorrenza su adv dei motori ricerca

Via Prima Comunicazione Nuova multa della Commissione Ue a Google, che dovrà pagare 1,49 miliardi di euro (1,69 miliardi di dollari) per aver abusato della sua posizione dominante nel settore della pubblicità per motori di ricerca con la piattaforma AdSense. La sanzione è la terza per Big G, dopo le prime due con import 6,76… Leggi tutto »

Trasparenza e merito per un’Università diversa: un’associazione appena nata per cambiare le cose

L’Associazione Trasparenza e Merito. L’Università’ che vogliamo e’ un’associazione non profit che si è costituita recentemente che ha l’obiettivo primario di rappresentare un punto di riferimento, di ascolto e di supporto per tutti coloro intendano reagire ad episodi di ‘mala-universita’, con particolare riferimento alle procedure di assunzione e di progressione di carriera del personale docente,… Leggi tutto »

Condannato a quattro mesi di reclusione ex editore di Calabria Ora, accusato di violenza privata nei confronti di Alessandro Bozzo, suicidatosi il 15 marzo del 2013

Condannato a quattro mesi di reclusione ex editore di Calabria Ora, accusato di violenza privata nei confronti di Alessandro Bozzo, suicidatosi il 15 marzo del 2013

È stato condannato a quattro mesi di reclusione ed al pagamento delle spese processuali Piero Citrigno, ex editore di Calabria Ora, accusato di violenza privata nei confronti di Alessandro Bozzo, il giornalista suicidatosi il 15 marzo del 2013. “Siamo soddisfatti in parte, perché la pena doveva essere maggiore. Mio figlio ha avuto giustizia, anche se… Leggi tutto »