Accordo per la banda larga entro il 2015 nei 192 comuni piemontesi ancora digital divisi

Di   9 Marzo 2010
WP Greet Box icon
Benvenuto nel blog di Vittorio Pasteris ! Se vuoi essere aggiornato sulle ultime notizie di questo blog seguimi via Twitter o via Facebook o via Google+ o Iscriviti al feed RSS

La Giunta regionale del Piemonte ha approvato ieri l’Accordo di Programma per lo sviluppo della banda larga sul territorio piemontese, per fornire la banda larga ai comuni ad oggi esclusi dal servizio. Entro tre mesi dalla firma, saranno individuati i territori su cui intervenire e le modalità di esecuzione degli interventi, per la cui realizzazione ci sarà tempo fino al 31 dicembre 2015.

I 192 Comuni con “divario digitale” citati dall’Accordo di Programma sono ripartiti per provincia: 57 a Cuneo, 29 a Torino, 28 sia ad Alessandria che a Vercelli, 16 ad Asti, 13 nel Verbano-Cusio-Ossola, 11 a Biella e 10 a Novara.

L’accordo comporta un onere economico di 14 milioni e 748 mila euro, coperti per 6 milioni con fondi del Ministero dello Sviluppo Economico, per 7,29 milioni con i fondi del Programma di sviluppo rurale del Piemonte 2007-2013 e per i rimanenti 1,458 milioni con il relativo gettito Iva.

Nei 192 comuni è compreso anche Villareggia