Ipad in Italia: work in progress su Itunes

Di   21 Maggio 2010
WP Greet Box icon
Benvenuto nel blog di Vittorio Pasteris ! Se vuoi essere aggiornato sulle ultime notizie di questo blog seguimi via Twitter o via Facebook o via Google+ o Iscriviti al feed RSS

Via Macity

Apple questa sera ha aperto le porte dell’iBookstore italiano. Il negozio on line per la vendita di libri elettronici è poco più che di una sorta di dichiarazione di intenti; sugli scaffali sono infatti presenti pochissimi libri, essenzialmente classici (Robinson Crusoe, I Tre moschettieri, Ivanhoe tra gli altri) parte del progetto Gutemberg e nessuno di questi in Italiano, ma nonostante questo si tratta di un importante passaggio.

La ragione per cui Apple, dopo avere modificato ieri le condizioni di vendita di iTunes store per includere i servizi di iBookstore, ha deciso di dare il via al servizio anche nel nostro paese (oltre che in diversi altri dove iPad sarà disponibile dal 28) ha finalità essenzialmente dimostrative; da una parte viene presentata una delle funzionalità chiave di iPad e dall’altra si sollecitano gli editori a prendere in considerazione le potenzialità del dispostivo.

Probabilmente nel corso delle prossime giornate arriveranno anche altri volumi sullo scaffale virtuale di iBookstore ma, almeno secondo quanto abbiamo potuto apprendere consultando alcuni operatori del settore, il passaggio al prossimo livello, ovvero la vendita di volumi recenti, romanzi, guide ed enciclopedie potrebbe essere non dietro l’angolo. I grandi editori italiani sembrano infatti non troppo allettati dalla prospettiva di affidarsi ad Apple per la migrazione in digitale e stanno studiando negozi ad hoc, gestiti su una piattaforma di vendita proprietaria benchè aperta anche ad iPad. La strada da seguire è quella già percorsa da Amazon che ha creato un’applicazione per iPad che accede direttamente al suo negozio on line senza passare da iBookstore.

Update: dagli Ipad è disponibile l’Apple store italiano