La “facebookizzazione” di Linkedin si chiama Signal

Di   27 Ottobre 2010
WP Greet Box icon
Benvenuto nel blog di Vittorio Pasteris ! Se vuoi essere aggiornato sulle ultime notizie di questo blog seguimi via Twitter o via Facebook o via Google+ o Iscriviti al feed RSS

Via Vincenzo Cosenza

linkedin signalLinkedIn, il social network professionale più grande del mondo, cresce lentamente ma costantemente, e lo fa provando ad innovare il concept iniziale. Sono riuscito ad entrare nella beta di quella che potrebbe essere la futura interfaccia, nome in codice Signal.

La novità fondamentale è l’introduzione di uno stream in tempo reale delle notizie (aggiornamenti di stato di Linkedin e Twitter) provenienti dalla propria rete di contatti, mutuato dall’esperienza positiva di Facebook (in termini di aumento dell’interazione e permanenza sulla pagina).

Inoltre, dalla colonna di sinistra, è possibile anche usare 8 tipi di filtri per ottenere risultati per network, settore, azienda, data, nazione, scuola, grado di separazione, hashtag più popolari.

Agendo sui filtri si potrà modificare dinamicamente anche il contenuto della colonna di destra dedicata ai trending links ossia le notizie più condivise in un determinato momento. Per ognuna di queste è anche possibile capire quali persone hanno condiviso quel link.

Infine un motore di ricerca migliorato permette di ottenere informazioni rilevanti per parola chiave, argomento, persone. Aggiunta anche la possibilità di salvare determinate ricerche per accedere facilmente ai nuovi risultati (come avviene in Friendfeed).

LinkedIn mi ha dato anche la possibilità di far testare Signal ai lettori di Vincos Blog. Per farlo vi basterà seguire questo link http://linkd.in/b5s5vk Fatemi sapere cosa ne pensate.