Totò polacchi in azione in Valle d’Aosta

Di   27 Dicembre 2010
WP Greet Box icon
Benvenuto nel blog di Vittorio Pasteris ! Se vuoi essere aggiornato sulle ultime notizie di questo blog seguimi via Twitter o via Facebook o via Google+ o Iscriviti al feed RSS

Via 12vda

Due cittadini polacchi, di 49 e 24 anni, rispettivamente padre e figlio, sono stati denunciati giovedì 16 dicembre dagli operatori di Polizia in servizio presso il distaccamento di sicurezza e soccorso in montagna di Cervinia, per alcuni furti di sci verificatisi nel comprensorio nei primi giorni di dicembre. Le vittime prescelte per i furti erano gli sciatori che, usufruendo dei bar e dei ristoranti lungo le piste da sci, prevalentemente nella zona di Plan Maison, lasciavano incustoditi i propri sci all’esterno, e al’’uscita, li trovavano sostituiti con altri molto vecchi, a volte risalenti agli anni ’80.
Gli agenti della Polizia hanno quindi iniziato ad indagare sui furti: grazie anche alla collaborazione del personale in servizio nel comprensorio, si è arrivati al riconoscimento dei due uomini, che, una volta fermati, hanno tentato di respingere le accuse.
La perquisizione personale effettuata dai poliziotti, però, ha consentito di trovare indosso al padre due cacciaviti utilizzati per regolare gli attacchi: un ulteriore controllo svolto sulla vettura dei due polacchi, ha permesso di ritrovare tredici paia di sci di nuovo modello.  I due sono stati quindi identificati e denunciati per il reato di furto aggravato.