Osama bin Laden fa bene al traffico in rete

Di   4 Maggio 2011
WP Greet Box icon
Benvenuto nel blog di Vittorio Pasteris ! Se vuoi essere aggiornato sulle ultime notizie di questo blog seguimi via Twitter o via Facebook o via Google+ o Iscriviti al feed RSS

Andrea Fama su LSDI

I principali siti statunitensi stanno rendendo noti i dati relativi al traffico generato a partire da domenica sera dalle notizie sull’ uccisione del capo di Al Qaeda. In alcuni casi si parla di traffico record.

Di seguito i principali esempi riportati da paidcontent.org.

—Twitter:secondo i gestori la morte di Bin Laden ha generato “il maggior tasso di tweet mai registrato” con oltre 3.440 cinguettii al secondo tra le 22:45 e le 00:30 di domenica 1 maggio. Da sottolineare come il sistema non abbia alcun collasso o interruzione dei servizi.

—Yahoo: domenica le ricerche relative a Bin Laden hanno superato il 100.000%, secondo quanto dichiara l’azienda nata tra i banchi di Stanford. In percentuale sono stati i giovani ad effettuare di gran lunga il maggior numero di ricerche, anche perché apparentemente non sapevano chi fosse Bin Laden.

—CNN.com: l’emittente statunitense ha comunicato che il proprio sito ha visto un incremento di traffico del 217%. Il sito CNN.com ha totalizzato 88 milioni di pagine viste tra le 22:00 di domenica e l’una del mattino di lunedì.

—MSNBC.com: i video trasmessi dal sito dell’emittente hanno superato anche quelli relativi alla copertura dedicata alla morte di Michael Jackson. Con 21 milioni di video streaming a partire dalle 18:00 si tratta del “secondo principale video day” della MSNBC.

—New York Times: secondo quanto dichiarato dal quotidiano a Romenesko, le visualizzazioni tra le 22:00 di domenica e le 02:00 di lunedì erano superiori dell’86% rispetto al traffico medio del sito in giorni mediaticamente altrettanto caldi. Forse troppo superiori, visto che il sito girava lento suscitando le lamentele dell’utenza.