Migliorare il giornalismo italiano con la formazione continua imparando a conoscere la montagna, a prevenire gli incidenti, e le procedure di autosoccorso

Di   7 Dicembre 2014
WP Greet Box icon
Benvenuto nel blog di Vittorio Pasteris ! Se vuoi essere aggiornato sulle ultime notizie di questo blog seguimi via Twitter o via Facebook o via Google+ o Iscriviti al feed RSS

cerviniaLa formazione continua dei giornalisti, che sarebbe stata una grande risorsa per migliorare una professione che deve cambiare o morire per sempre, è per molti versi diventata una farsa, una cosa del tipo … un tanto al chilo basta che ci togliamo il fastidio, tanto sappiamo già tutto. Ne abbiamo viste di tutti i colori: presentazioni di libri, conferenze stampa di politici, viaggi a tema, corsi di cucina e degustazione vini; insieme a corsi fatti molto bene o ad eventi di grande importanza con relatori competenti.

Ma ora è stato realizzato addirittura il weekend in Valle d’Aosta con temi giornalisticamente indispensabili come conoscere la montagna per prevenire gli incidenti, alpinismo, sci alpinismo e trail, procedure di autosoccorso e sistemi di sicurezza, la stampa, la tecnica, la moda, la pubblicità. E se non bastasse il gran finale del corso è stato un Focus sulla tecnologia e sulle tendenze delle attrezzature per la pratica degli sport in montagna.
Qui tutto il programma dell’indispensabile weekend formativo

Si svolgerà a Breuil-Cervinia (da venerdì 28 a domenica 30 novembre) “Raccontare la montagna”, primo dei fine settimana di formazione giornalistica organizzati dall’Ordine della Valle d’Aosta. Vale 10 crediti formativi (di cui 2 di deontologia). Tra i temi tuti di grande interesse conoscere la montagna per prevenire gli incidenti, alpinismo, sci alpinismo e trail, procedure di autosoccorso e sistemi di sicurezza, la stampa, la tecnica, la moda, la pubblicità.