Conforme a chi, conforme a cosa

Di   29 Maggio 2007
WP Greet Box icon
Benvenuto nel blog di Vittorio Pasteris ! Se vuoi essere aggiornato sulle ultime notizie di questo blog seguimi via Twitter o via Facebook o via Google+ o Iscriviti al feed RSS

Il bloggante parte da una storica strofa dei CCCP per un post pensieroso.

Da un po’ di tempo riceve periodicamente mail private di commento a post in cui i mittenti chiedono che la loro mail non venga eventualmente resa pubblica nel blog e men che meno citato il loro nominativo. Dato che si tratta di mail inviate da blogger sia conosciuti che meno conosciuti e dato che l’uso dei commenti su questo blog è aperto anche se moderato per ovvie ragioni prevalemente di antispam si chiede: perchè queste persone non vogliono che il loro pensiero si pubblichi nella madre di tutte le libertà espressive: la blogosfera, in particolare quella italica. Ci sono delle spinte conformiste o dei filoni di pensiero pericolodamente omogeneizzati nella blogsfera stessa ?

Poi ha ricevuto ancora una mail di cui si trascrive estratto ovviamente anonimo:

Sono un giovane blogger, cioè sviluppo dei contenuti specifici che pubblico da circa un anno, quindi non ho le ramificazioni che hanno alcuni. Nè le voglio avere. Vivo il blog come uno spazio di produzione e comunicazione, non cerco lo sviluppo del business con questo strumento.
Le domando: come mai nella rete aumentano i protagonisti? come mai alcuni di loro strumentalizzano i propri blog e costituiscono delle reti private, imponendone comunque alcune attività?
Ed infine….. come mai nessuno “interviene”, a livello critico, chiaramente

Questo post vuole essere un piccolo intervento critico, non polemico ma costruttivo … chiaramente