Senza peli sulla lingua

Di   2 Luglio 2007
WP Greet Box icon
Benvenuto nel blog di Vittorio Pasteris ! Se vuoi essere aggiornato sulle ultime notizie di questo blog seguimi via Twitter o via Facebook o via Google+ o Iscriviti al feed RSS

Stefano Hesse propone riflessioni importanti

Ha senso, secondo voi, parlare di bloggers influenti, di punti di riferimento? Il divario tra il panorama bloggante europeo, mi riferisco in particolare a Francia, Inghilterra, Germania, mi evidenzia una visione del tutto non scientifica ma dettata dal quotidiano vivere: la qualità estera mi sembra molto meno provinciale e oggettivamente più profonda. Ovvio che spero di sbagliarmi, e che la smentita sulla qualità media sia dietro l’angolo, ma le percezioni che ho ultimamente sono alquanto bizzarre …
Oltre ai blog di giornalisti, di protoscrittrici fintoerotiche, di autori in cerca di posizionamento da esperti, o magari di esperti veri, mi segnalate qualche blog che vi ha particolarmente interessato?

Fra i commenti più azzeccati

webeconoscenza

Blogger che parlano di blog e blogosfera. Lo aveva già denunciato Franco Carlini. E aveva scatenato un pandemonio.
Blogger che cercano gloria e rendite di posizione. Troppi per un paese che vuol cambiare.
Poi la difficoltà di farsi capire fuori dalla blogosfera.
L’altra sera ne abbiamo un po parlato in diretta IPTV, ma non eravamo poi tanto daccordo.
Io ho fatto delle scelte. Ho levato i termini difficili, cerco di parlare come si mangia. Levo scudetti, widgets, gadgets e casini che solo noi blogger capiamo.

orientalia4all.net

Anche a me mi pare che i blogger italiani non abbiano quel tot di innovazione, discussione, opinione e novità che hanno da altre parti, specie quelli americani.
E sai perché? perché troppi stanno attenti solo al ritorno pratico, usano questo potente medium per mettersi in mostra, diventare “ricco e famoso”, accattarsi un buon lavoro, e crearsi quella rete di consensi a ogni costo che davvero è tipica nostra. Interlink, refernzialità incrociate, sono sempre i soliti a bloggare, parlare, scrivere sui giornali, presenziare, andare ai cocktail, farsi intervistare, farsi riprendere da robin o altri, dire la propria (su che? su quasi niente).
vedo rarissimamente qualcuno che scrive davvero le proprie opinioni sulla realtà, che sia politica, di scrittura, di lettura di tutto. Tecnica.
Mi sembra un grande mercato il ns panorama, con poche radiose eccezioni.