SkyLife “e io pago”: no grazie

Di   18 Gennaio 2008
WP Greet Box icon
Benvenuto nel blog di Vittorio Pasteris ! Se vuoi essere aggiornato sulle ultime notizie di questo blog seguimi via Twitter o via Facebook o via Google+ o Iscriviti al feed RSS

Alessandro Giglioli denuncia

Avviso agli abbonati Sky. Da gennaio la guida tv mensile che prima ricevevate gratuitamente a casa è diventata a pagamento (0,90 euro): i primi due numeri (gennaio e febbraio) sono “free”. Se da marzo volete acquistarla, però, non dovete fare nulla: lo avete già fatto, senza che nessuno ve lo abbia chiesto.

Già, perché il canale satellitare ha deciso di investire sulla propria rivista, migliorandola, e comunicandolo ai propri clienti con una lettera che informa che il costo di “SkyLife”, questo il nome del magazine, verrà automaticamente aggiunto al costo dell’abbonamento.

Una mossa da molti quattrini visto che gli utenti della piattaforma del magnate australiano Rupert Murdoch sono oltre quattro milioni e che, probabilmente, molti cestineranno (bollandola come pubblicità e senza neanche guardarla) la lettera di Sky, presente nel primo numero della nuova guida.

«Ma è anche una mossa illegittima», spiega Vanna Pizzi, avvocato di Federconsumatori: «Sky, come i suoi abbonati, è un privato e il diritto al silenzio-assenso è riservato solo alla pubblica amministrazione. Se si aderisce a un nuovo servizio la volontà delle due parti deve essere esplicita. È impossibile che una persona, se per qualche motivo non ha ricevuto la comunicazione, sia costretta a pagare. Non pagando la guida, quindi, non si può essere perseguiti».

Queste tv stanno prendendo i vizietti dele compagnie telefoniche: caricare costi ad capocchiam ai consumatori