La guerra dei corpi e delle menti: israeliani e palestinesi contro elettronicamente

Di   4 Gennaio 2009
WP Greet Box icon
Benvenuto nel blog di Vittorio Pasteris ! Se vuoi essere aggiornato sulle ultime notizie di questo blog seguimi via Twitter o via Facebook o via Google+ o Iscriviti al feed RSS

Via Sos computer

Come previsto la guerra fra Israele e i palestinesi sta entrando anche nella sua versione elettronica.
I siti di Maariv e Yediot Ahronot i due maggiori quotidiani israeliani in lingua ebraica sono stati attaccati nelle scorse ore da cyber terroristi simpatizzanti della causa palestinese.

Un gruppo islamico che si fa chiamare la Squadra del Crimine, terroristi cibernetici e squadra del diavolo, ha violato  il sito del quotidiano Yediot Ahronot inserendo un audio che diffondeva  canti in arabo in sostegno della popolazione di Gaza, sulla pagina dove solitamente vengono riportare le notizie tradotte in inglese dall’ebraico

Insieme all’audio i cyber terroristi hanno scritto su sfondo nero insieme a foto cruente del conflitto e di ebrei ortodossi: ”la peggiore storia si ripete, con ‘le vittime che vengono definite ‘terroristi.’La sola ragione è che lo stato in offensiva  e assassino è una forza piu’ forte, ma non è la fine. I criminali finiranno all’inferno e non potranno fuggire dal giudizio di Dio”.

Il sito di Maariv ha subito enormi rallentamenti del suo funzionamento per diverse serie di attacchi.