La storia infinita dei lavori di Porta Nuova

Di   6 Ottobre 2009
WP Greet Box icon
Benvenuto nel blog di Vittorio Pasteris ! Se vuoi essere aggiornato sulle ultime notizie di questo blog seguimi via Twitter o via Facebook o via Google+ o Iscriviti al feed RSS

Via Lastampa.it

Dicembre 2009: è la linea del Piave individuata dalle Ferrovie per archiviare gli ultimi cantieri di Porta Nuova. Come promettono da «Grandi Stazioni», una delle tre società in cui si articola il gruppo Fs, entro quella data la riqualificazione della stazione ferroviaria sarà compiuta: un investimento da 45 milioni. Lavori finiti. Tutti, anche quelli che sono proseguiti dopo l’inaugurazione organizzata a febbraio.

Tre mesi fa, a giugno, si disse che tra luglio e settembre gli ultimi tasselli sarebbero andati gradualmente al loro posto. La società aveva aggiornato la tabella di marcia: a luglio fine lavori sul fronte binari, idem per i locali destinati alle attività commerciali; a settembre chiusura del cantiere nell’atrio. A dicembre tutto finito.

Ora che siamo ad ottobre, e alcune opere non sono ancora terminate, dalla società invitano a prendere buona la scadenza di dicembre e basta. Insomma: meglio non sottilizzare. «Rispetteremo i tempi – è la promessa -. In altri casi, la situazione non dipende più da noi. L’80 per cento delle attività commerciali, ad esempio, è già stata assegnata. Entro fine anno sarà aperta la metà dei negozi previsti». Perché solo la metà? «Perché gli spazi, una volta assegnati, vanno arredati dai titolari».