Come scegliere un ebook reader

Di   9 Ottobre 2010
WP Greet Box icon
Benvenuto nel blog di Vittorio Pasteris ! Se vuoi essere aggiornato sulle ultime notizie di questo blog seguimi via Twitter o via Facebook o via Google+ o Iscriviti al feed RSS

via Giuseppe Granieri

Per gli smanettoni l’inizio di una trasformazione è sempre più facile. Supponiamo però di dover consigliare un dispositivo a qualcuno che maneggia poco la tecnologia, che legge solo in italiano e che non vuole troppe complicazioni. Le due piattaforme dominanti (noi non compriamo in realtà l’hardware ma l’accesso alle piattaforme) sono quella di Amazon e quella di Apple. La prima è basata sul Kindle, ma anche su qualsiasi dispositivo che possa installare il software di Kindle (dal PC agli smartphone, allo stesso iPad). C’è -vediamo- già una grande complicazione semantica (il lettore umano che legge, il lettore hardware -ovvero il dispositivo-, il Kindle hardware, il Kindle software che gira sul nostro dispositivo non Kindle).
Poi c’è l’iPad di Apple: tecnicamente non è un e-reader puro, è retroilluminato e non utilizza la tecnologia e-ink (che è quella che usa invece il Kindle e che è progettata per ricostruire l’esperienza di lettura del libro di carta). Però l’iPad ci consente di farci girare diverse applicazioni per leggere e comprare libri, come Stanza, come iBooks (quella nativa Apple) e anche Kindle, che porta con sè l’accesso al Kindle store.
Infine ci sono diversi ereader meno diffusi (con il loro store dedicato), come il Sony e il Nook. E altri ancora come il Cybook, il Samsung e così via. Già ci stiamo complicando molto la vita. Come scegliamo ?