Chiuso il sito Vajont.info per offese a Paniz e Scilipoti

Di   19 Febbraio 2012
WP Greet Box icon
Benvenuto nel blog di Vittorio Pasteris ! Se vuoi essere aggiornato sulle ultime notizie di questo blog seguimi via Twitter o via Facebook o via Google+ o Iscriviti al feed RSS

Mentre i giornali italiani corrono dietro a Sanremo succede che (via Zeus News)

Una grave decisione della magistratura tocca anche la memoria dei 1910 caduti nel disastro del Vajont. Il giudice delle indagini preliminari di Belluno ha disposto la chiusura del sito web Vajont.info.
E’ un sito interamente dedicato a fare memoria dei 1910 caduti per il disastro del Vajont, uno scandalo per l’epoca con pesanti implicazioni politiche, magistralmente descritto da una cronaca di Giorgio Bocca molto citata dai media in occasione della recente scomparsa del grande giornalista. La decisione nasce dalla denuncia degli onorevoli Maurizio Paniz e Domenico Scilipoti, entrambi militanti nel centrodestra.
Sono due personaggi molto noti: il primo è una sorta di “difensore d’ufficio” alla Camera dell’ex premier Silvio Berlusconi; l’altro è celebre per aver prolungato l’agonia del governo Berlusconi (e dell’Italia tutta, n.d.Z.) per quasi un anno, quando il governo rischiava di perdere la maggioranza, e dopo aver abbnadonato le fila del partito di Antonio Di Pietro.
Paniz e Scilipoti dunque si ritengono offesi da un commento comparso sul sito Vajont.info.
Il Gip di Belluno, anziché decidere, eventualmente, la cancellazione delle sole frasi ritenute diffamatorie, e prima ancora che lo stabilisse un regolare processo, ancora non avvenuto, ha disposto il blocco di tutto il sito, ordinando a tutti i provider italiani di non risolvere l’indirizzo IP. Molti di essi hanno già adempiuto e vajont.info è inaccessibile.