In ricordo di Mimmo Candito a un anno dalla sua morte

Di   28 Febbraio 2019
WP Greet Box icon
Benvenuto nel blog di Vittorio Pasteris ! Se vuoi essere aggiornato sulle ultime notizie di questo blog seguimi via Twitter o via Facebook o via Google+ o Iscriviti al feed RSS

Mimmo Candito uno dei più grandi giornalisti italiani è morto il 3 marzo 2018. Un gruppo di persone desidera  tener vivo il suo ricordo e soprattutto il suo esempio di giornalismo di inchiesta indipendente ed intellettualmente oneste con www.premiomimmocandito.org

Mimmo sarà ricordato da Gian Giacomo Migone e da Daniele Scaglione a Cuneo venerdì 1 marzo alle ore 21 al Centro Culturale don Aldo Benevelli di via Roma 15 e domenica 3 marzo alle ore 11, data in cui cade il primo anniversario della sua scomparsa, a Torino, al Circolo della Stampa, da don Ciotti e  dal prof Migone.

Via Premio Mimmo Candito

Il 3 marzo prossimo cade il primo anniversario della scomparsa di Mimmo. Il reporter di guerra, scrittore, professore e gentiluomo, sarà ricordato in due occasioni.

– Il primo marzo a Cuneo, nell’ambito di “Resistenze di Oggi – Informare per Resistere” del centro culturale“don Aldo Benevelli” dell’Associazione Partigiana Ignazio Vian, presso lo Spazio Incontri Fondazione CRC via Roma  15 Cuneo alle 21. Il ciclo di incontri, alla sua dodicesima edizione, è dedicato a don Aldo Benevelli, ideatore e fondatore del Centro Culturale a lui intitolato, ma anche a Mimmo Càndito, inviato di guerra de La Stampa.

La serata è intitolata “Il Mondo visto dall’Italia. L’esempio di Mimmo Càndito”: il ruolo dell’informazione, del come e quando arrivano nel nostro Paese le notizie dal mondo, ma anche il ruolo della Memoria per affrontare il presente e proporre per il futuro di fronte a violazione dei Diritti Umani e condizioni di povertà.

Ospiti due amici di Mimmo Càndito: Gian Giacomo Migone, docente di Storia delle relazioni Euro-Atlantiche. Cofondatore e primo direttore de L’INDICE DEI LIBRI DEL MESE, già Presidente Commissione Affari Esteri del Senato della Repubblica, e Daniele Scaglione, consulente formatore, già Presidente di Amnesty International Italia, ha seguito la campagna di comunicazione di ACTION AID, autore di molte pubblicazioni, tra cui quelle sul genocidio in RWANDA. Sarà presente la moglie di Mimmo Càndito, la giornalista Marinella Venegoni che farà conoscere il progetto dedicato a Mimmo Càndito , un premio per favorire e incoraggiare di anno in anno i professionisti della comunicazione ad operare secondo l’esempio del reporter di guerra a un anno dalla sua scomparsa.

Domenica 3 marzo, giorno nel quale l’anniversario cade, alle 11 del mattino, presso il Circolo della Stampa di Corso Stati Uniti 27 a Torino, saranno Don Luigi Ciotti e il prof. Gian Giacomo Migone a parlare di Mimmo, delle sue battaglie, delle sue passioni, del suo lavoro, del premio “Mimmo Càndito – Giornalismo a testa alta” che prenderà a breve il via. Introduce Alberto Sinigaglia, presidente dell’Ordine dei Giornalisti.