Treno esplode a Viareggio. Strage. La notizia in rete

Di   30 Giugno 2009
WP Greet Box icon
Benvenuto nel blog di Vittorio Pasteris ! Se vuoi essere aggiornato sulle ultime notizie di questo blog seguimi via Twitter o via Facebook o via Google+ o Iscriviti al feed RSS

Verso mezzanotte si è verificata una esplosione alla stazione ferroviaria di Viareggio su un treno cisterna che trasportava gas gpl. portatore di gas gpl , poco prima della mezzanotte. I Vigili del Fuoco rendono noto che sono crollate alcune palazzine intorno al luogo dell’esplosione.

UPDATE: Il bilancio è molto pesante: 13 morti e 50 feriti, 36 molto gravi, di cui molti con ustioni gravissime, fino al 90% del corpo.

La migliore copertura video ad ora è di Rainews24.

La notizia raccontata dal vivo in un forum di HW Upgrade

La rete si riempie di video realizzati dai comuni cittadini, di contributi dai blog, di messaggi su Twitter

e Friendfeed. Se avete altre fonti utili aggiungete nei commenti


Via Ansa

Almeno 10 morti tra cui, sembra, un bimbo trovato carbonizzato, 35 persone gravemente ustionate, alcune nel 90% del corpo, un’altra ventina ferite, 3 bambini e un uomo estratti vivi dalle macerie e due palazzine crollate per una violenta esplosione, una sorta di bomba, di due vagoni di un convoglio merci contenenti gas gpl avvenuta intorno alla mezzanotte vicino alla stazione di Viareggio (Lucca), situata nel centro citta’. In una delle 2 palazzina crollate c’erano 18 persone, nell’altra ancora non si sa. ”Ho sentito un esplosione e sono uscito in strada insieme ad altri volontari – ha detto un volontario della Croce verde di Viareggio la cui sede e’ stata travolta dalle fiamme -. Ci siamo trovati le fiamme di fronte a noi e, purtroppo, un corpo carbonizzato a terra. E’ stata una scena terrificante”. ”Abito vicino al luogo dove c’e’ stato l’incidente: ho visto una scena apocalittica” ha testimoniato invece il sindaco di Viareggio, Luca Lunardini.

Via Repubblica

Strage a Viareggio: un treno merci proveniente da La Spezia a diretto a Pisa con i freni in fiamme poco dopo la mezzanotte piomba sulla stazione, deraglia, ed esplodono le cisterne di gas Gpl. Il primo tragico bilancio della tragedia parla di 6 morti e di 35 ustionati gravi portati a Pisa e a Genova. “Ma i morti potrebbero essere di più, forse dieci” ha detto il sindaco Luca Lunardini. Tra le persone carbonizzate, si parla di una famiglia con due bambini. Due palazzine sono crollate poiché lo scontro è avvenuto duecento metri dopo la stazione, davanti al Dopolavoro ferroviario. E il rogo ha coinvolto un fronte di circa 800 metri dei palazzi che si affacciano sui binari.