La scatola nera in sala operatoria

Di   3 Novembre 2010
WP Greet Box icon
Benvenuto nel blog di Vittorio Pasteris ! Se vuoi essere aggiornato sulle ultime notizie di questo blog seguimi via Twitter o via Facebook o via Google+ o Iscriviti al feed RSS

Marco Accossato su Lastampa.it

Contro gli errori medici e i patteggiamenti troppo facili entra in sala operatoria la «scatola nera». Esattamente come nella cabina di pilotaggio di un aereo, un registratore catturerà e archivierà voci e immagini di chirurghi, anestesisti, infermieri e strumentisti attorno al malato sul lettino operatorio. Dal momento in cui il primo paziente varcherà la porta della sala operatoria a quello in cui tutti gli interventi della giornata saranno conclusi, la «scatola nera» memorizzerà su un disco riutilizzabile non solo le manovre di chi impugna il bisturi, la pinza o il filo di sutura, ma anche ogni attimo di tensione o incertezza dell’intera équipe, ogni frase o commento a quanto si sta facendo, ogni indicazione su come procedere con l’operazione.