Blog in progress

In questi giorni approfittando del periodo vacanziero questo blog vivrà qualche piccolo rinnovamento dato che da un po’ troppo tempo richiede una rinfrescata. Non vi stupite se c’è qualcosa di strano… poi le cose si stabilizzeranno.

I blog e i siti con il bollino di Timu

Una bella idea, basata sulla sottoscrizione di una serie di principi

Via Luca De biase

Se una persona scrive qualcosa su un blog può anche voler concedere agli altri la possibilità di riutilizzare la sua opera. Per questo mette uno dei possibili bollini di creative commons. È un gesto di generosità nei confronti dei suoi lettori.

Se una persona vuole fare informazione in rete può voler dichiarare che intende anche verificare le fonti, tentare di dare notizie accurate e complete per quanto possibile, dichiarare in modo trasparente i suoi eventuali conflitti d’interesse, rispettare la legge. Per questo mette il bollino di Timu. È un altro gesto di generosità nei confronti dei suoi lettori.

Via Il Fatto Quotidiano

Un “bollino blu” per i blog, per Facebook, per Twitter. Perché in rete circola tanta informazione, ma spesso è inquinata da bufale, distorsioni ideologiche, inesattezze nei dati, mancata citazione delle fonti, circoli viziosi di notizie non verficate che di link in link si gonfiano nei risultati di Google, fino ad assomigliare pericolosamente a verità rivelate. Da qui l’idea di un codice di condotta basato su accuratezza dell’informazione, imparzialità nella lettura dei fatti, indipendenza da interessi nascosti, legalità. L’idea è di Timu (“squadra” in lingua Swahili), la piattaforma di informazione aperta che fa capo alla fondazione Ahref, lanciata dal provincia di Trento attraverso la Fondazione Bruno Kessler, impegnata nella ricerca scientifica e tecnologica.

Leggi tutto

WordPress offrirà pubblicità per i blogger

Via Punto Informatico Un’alleanza tra le società statunitensi Automattic e Federated Media, che permetterà a tutti gli utenti della celebre piattaforma WordPress di guadagnare grazie alla presenza di inserzioni pubblicitarie sui propri blog. In sostanza, il progetto WordAds prevederà l’implementazione di banner in alta qualità forniti dai più svariati marchi dell’advertising online. “È stata negli … Leggi tutto

La fine di Splinder sarà il 31 gennaio 2012

Come si temeva e vociferava Splinder sta per chiudere. Sulla home page si legge: ATTENZIONE! A partire dal 31 Gennaio 2012 il servizio Splinder verrà dismesso. A breve verrà inviata una comunicazione con le indicazioni da seguire per recuperare tutti i contenuti dei blog ospitati. Sarà inoltre possibile attivare un redirect su un nuovo indirizzo … Leggi tutto

La potenziale chiusura di Splider e la sua carenza della comunicazione

Ci sono molti segnali sulla possibile chiusura di Splinder

Splinder è un servizio che ha fatto la storia del blog in Italia. Mi accorgo ora di questo annuncio sulla sua homepage:

Voglio sperare che non sia un segnale di una imminente chiusura: Splinder è un patrimonio di anni di contenuti prodotti da moltissime persone. Non nascondo che le sue funzionalità non mi siano mai andate a genio, ma è comunque una piattaforma che ha permesso a  moltissimi di far sentire la propria voce in modo semplice e diretto. Sarebbe opportuno che gli amministratori fornissero un metodo semplice e accessibile a tutti per esportare e salvare un blog. Per chi ha un minimo di dimestichezza è possibile trasferire il proprio blog da Splinder a WordPress. L’ultimo che ho spostato è venuto piuttosto bene.

Leggi tutto

Blogo, Blogosfere: la fusione

via Blogosfere Grandi novità nel panorama editoriale italiano: Populis, leader europeo nella creazione di contenuti verticali, annuncia la nascita del nuovo Blogo, sintesi ideale di Blogo e Blogosfere, due brand leader nel settore dell’informazione online e principali properties del gruppo in Italia. Il nuovo Blogo diventa il terzo polo di informazione online nel nostro Paese, … Leggi tutto

La blogger gay siriana era un uomo americano di 40 anni

Via Corriere.it La blogger Amina Araf, la “ragazza gay di Damasco” diventata un simbolo della rivolta in Siria è in realtà un uomo, un americano di 40 anni della Georgia. Mentre attivisti e giornalisti di tutto il mondo avevano creduto che Amina fosse stata arrestata (in seguito ad un allarme lanciato sul blog), l’uomo che … Leggi tutto

Carlo Ruta: un blogger condannato in appello per stampa clandestina

Via Pino Bruno

In Sicilia “non accadde più” (terza parte). Sembra una storia d’altri tempi, da Porto delle nebbie. Negli ultimi trent’anni, infatti, mai nessuno è stato condannato per il reato di Stampa Clandestina, residuato semi bellico, legge del 1948 che rimanda a censure e bavagli da regime. Eppure accade oggi. Anzi, riaccade. Al giornalista e blogger Carlo Ruta, che vive a Ragusa. Sentenza d’appello, prima sezione penale della Corte di Appello di Catania. 150 euro di ammenda.

La sentenza conferma la condanna di primo grado pronunciata dal giudice Patricia di Marco del Tribunale di Modica il 9 maggio 2008 in seguito ad una denuncia dell’allora procuratore della Repubblica di Ragusa, Agostino Fera, che si riteneva danneggiato dall’attività del blog di Ruta.

La Corte ha stabilito che il blog di Ruta deve essere equiparato a un giornale cartaceo quotidiano; pertanto avrebbe dovuto essere registrato come testata giornalistica presso il Tribunale, e invece non lo era, come la maggior parte dei blog.

Leggi tutto

Il terremoto di Roma in tempo reale

Da non perdere: Query segue con attento liveblogging il terremoto in corso di Roma È l’11 maggio il giorno del devastante terremoto che dovrebbe distruggere Roma. La redazione di Query, sempre sul pezzo, vi aggiornerà in diretta per tutta la giornata. Seguiteci e se vivete a Roma, mandateci i vostri aggiornamenti. 10.49: L’Istituto Nazionale di … Leggi tutto

Giornalisti, Ordine ed editori (3)

Via Massimo Mantellini Meglio scrivere sul web che sulla carta, meglio scrivere per i propri lettori che per il proprio editore. Esiste però un grosso tuttavia. Il percorso verso una personale visibilità, che è la scusa di Arianna Huffington e di molti altri per drenare contenuti gratis in rete, esiste, ma transita spesso al di … Leggi tutto