Un nuovo anticoagulante contro l’ictus

È stato scoperto un nuovo farmaco anticoagulante orale per la prevenzione dell’ictus nei cardiopatici con fibrillazione atriale. Il farmaco è stato presentato  al Congresso Europeo di Cardiologia di Barcellona, davanti a 30.000 esperti.


Secondo Roberto Ferrari, presidente dell’ESC si tratta di una molecola destinata a cambiare radicalmente a terapia nei pazienti con fibrillazione atriale, un problema che colpisce 500.000 persone in Italia, con 60.000 nuovi casi all’anno. Dopo 50 anni finalmente una vera innovazione, un’arma efficace per prevenire l’ictus, che in Italia rappresenta la terza causa di morte responsabile del 10%-12% del totale dei decessi, e la principale causa d’ invalidità.

Lo studio RE-LY ha dimostrato una riduzione dei casi di ictus del 34% e del rischio di morte del 12%.
Il farmaco potrebbe diventare pienamente disponibile entro il 2010.