Archivi mensili: ottobre 2009 [f2009Sat, 31 Oct 2009 11:13:52 +000010am312009 31am31am 31UTC11sabato13 amSat, 31 Oct 2009 11:13:52 +00002009-10-31T11:13:52+00:001113v13 10UTC105213sabato13]

Scareware: i letali finti antivirus




Via Sos Computer Symantec ha presentato i risultati di nuovo studio con cui ha messo in luce come i cybercriminali si stiano sempre più servendo di tattiche di persuasione on-line fondate sulla paura per convincere gli utenti ad acquistare soluzioni di sicurezza contraffatte. Questo tipo di software, detto scareware, appare, infatti, come legittimo, mentre in… Leggi tutto »

Il CSI fa gola (a chi ?)




Rovaris risponde alle critiche al CSI Piemonte Leggo che il centrodestra è pronto a smembrare il Csi Piemonte, apprendo delle preoccupazioni del centrosinistra che, comunque, parla di mancanza di strategia e mi domando: perché? Il consorzio va bene, economicamente e produttivamente. Tutto si fonda sull’errata premessa che il Csi sia in crisi. Non è così…. Leggi tutto »

Nuovo sito per il Museo del Cinema




Via Torino Valley blog Il Museo Nazionale del Cinema ha un nuovo sito internet, più dinamico e innovativo, ricco di servizi inediti e aggiornato quotidianamente. Sarà possibile accedere on line alle collezioni del museo: film, fotografie, manifesti, materiali pubblicitari, documenti, libri e riviste. Inoltre vi si troveranno informazioni in tempo reale su tutte le attività… Leggi tutto »

In attesa dell’epidemia di Influenza A




L’epidemia vera e propria di Influenza A è attesa fra una quindicina di giorni. Non serve lanciarsi nel panico, occorre prendere normali precauzioni per evitare il contagio. Se arriva la malattia con i suoi sintomi caratteristici che sono gli stessi dell’influenza stagionale e possono comprendere: febbre, tosse, mal di gola, dolori muscolari e articolari, mal… Leggi tutto »

Carta quotidianamente da macero

Carta quotidianamente da macero




Pazzo per Repubblica riporta a galla l’insana pratica dei quotidiani che per per aumentare  la loro diffusione fanno omaggi tipo freepress che sostanzialmente finiscono in buona parte nella raccolta carta riciclata, nel caso ambientalmente più fortunato. Nel caso è Repubblica ad esssere stata beccata sul fatto, ma praticamente tutti i maggiori quotidiani lavorano alla stessa… Leggi tutto »