Archivi categoria: Diritti

Mediaset Premium riparte dal nulla: la costituzione in mora e la procedura di esitazione negativa posizione RTI Mediaset

Con grande fortuna i miei rapporti con Mediaset Premium si sono conclusi anni fa dopo moltissiproblemi. Ora Mediaset Premium si è inventata una novità: il recupero crediti di una fantomatica partita aperta (pare per 44 euro piu interessi …). Una solita storia incredibile all’italiana. Ricevo un mesetto fa una prima lettera cartacea dalla Ge.Ri.   Gestione… Leggi tutto »

Levenson Report: un documento importante per fotografare l’informazione del presente e pensare quella del futuro

Nel silenzio dei soloni dell’informazione italiana impegnati a salvarsi il deretano e a dissertare del sesso degli angeli è uscito in UK il lavoro cordinato da  Justice Leveson per fare il punto sull’etica dell’iformazione e sui rapporti fra informazione economia, politica, polizia, e privacy. Un lavorone che merita un’analisi attenta. The Prime Minister announced a… Leggi tutto »

Voltaire, Giorgio Oddifreddi, La Repubblica e il mondo ebraico: Detesto ciò che dici, ma difenderò fino alla morte il tuo diritto di dirlo:

Via il Fatto Quotidiano Un post pubblicato domenica. Tema: il conflitto israelo-palestineseche in questi giorni sta vivendo un’altra pagina dai toni drammatici. Una presa di posizione molto dura nei confronti dello Stato ebraico, accusato di “logica nazista” nei confronti dei palestinesi. Ma la rimozione del suo intervento dal sito di Repubblica.it ha colto di sorpresa… Leggi tutto »

L’ordine dei giornalisti manda una lettera agli ordini regionali sullo sfruttamento e la discriminazione dei giornalisti

Dopo anni di porcate  fatte in certi ordini regionali regolarmente denunciate ora l’ODG nazionale manda lettera aglio ordini regionali denuncianodo “che il male esiste” Dal sito Odg Accertate le violazioni della Carta di Firenze». Contro lo sfruttamento e la discriminazione dei giornalisti. E’ il senso di una lettera-esposto inviata dal presidente nazionale dell’Ordine dei Giornalisti,… Leggi tutto »

Una raccolta firme contro la norma Anti Gabanelli

Via Il Fatto Quotidiano Oltre 5mila firme in meno di 24 ore per dire no all’emendamento “ammazza Gabanelli“. Le ha raccolte finora l’associazione Articolo 21. L’emendamento, presentato dal senatore del Pdl Giacomo Caliendo (ex sottosegretario alla Giustizia) nel quadro della legge sulla responsabilità civile dei magistrati, porta il nome della conduttrice di Report perché, come… Leggi tutto »

Il funzionamento delll’Ordine dei giornalisti spiegato ai cittadini del 2012

Via Stefano Tesi L’unica categoria della quale, del resto, si può entrare a far parte, e restarci, senza prima aver dovuto dimostrare di saper far nulla e in cui si possono scalare i vertici ordinistici pur facendo qualunque altro mestiere. La scalata è facile, perché la grottesca frammentazione non solo tipologica (professionisti contro pubblicisti), ma… Leggi tutto »

I giornalisti watchdog veri: la storia di Ester Castano

Via Ossigeno Una coraggiosa giornalista di 21 anni, Ester Castano, è stata bersagliata per un anno dalle querele per diffamazione e dalle diffide di Antonio Celeste (Pdl), sindaco di Sedriano (Milano), arrestato martedì 10 ottobre e messo agli arresti domiciliari per i suoi rapporti ravvicinati con il presunto boss della ‘ndrangheta Eugenio Costantino, anch’egli arrestato… Leggi tutto »

B2bright: la piattaforma per lo scambio dei diritti per gli ebook

Un’idea geniale … Via IBF Editori, agenti letterari, scout di case di produzione cinematografica, televisiva e multimediale, sceneggiatori, registi. Saranno loro i protagonisti principali di B2bright.com, il progetto di piattaforma online per lo scambio dei diritti, promosso da IBF – International Book Forum, il business rights center del Salone Internazionale del Libro di Torino, e Bookliners.com, startup web torinese di social reading. L’obiettivo è andare online nei primi… Leggi tutto »

I furbetti del giornalismo italiano non sono riusciti a capovolgere la volontà del Parlamento: la deontologia passa ai consigli di disciplina. Verso una fine delle porcate degli ordini delle regioni vergongose

Scrive Franco Abruzzo Il Consiglio nazionale dell’Ordine dei Giornalisti (Cnog), con una maggioranza strettissima (38 sì, 28 no e 18 astenuti), ha deciso che la vigilanza sul comportamento degli iscritti sarà gestita e governata unicamente dai Consigli territoriali di disciplina istituiti dal dl 138/2011 (convertito con la legge 148/2011) come www.francoabruzzo.it aveva sostenuto ieri e… Leggi tutto »