Android è il sistema operativo mobile più venduto negli Stati Uniti

Via Bitcity Android è il sistema operativo mobile più venduto negli Stati Uniti. Lo rivelano gli ultimi dati forniti da Gartner, secondo i quali l’OS di Google ha sorpassato nel secondo trimestre sia i sistemi BlackBerry che iPhone di Apple. Ma il sistema operativo di Google cresce anche a livello mondiale, superando iPhone OS e … Leggi tutto

Cronache d’uso del Tabdroid: prima puntata

Iniziamo a raccontare la convivenza oramai più che mensile con il Tabroid. Per chi non avesse seguito gli acquisti del titolare di questo blog si tratta di un tablet con Android di produzione cinese acquistato in vece dei classici upad d’ordinanza.

Raccontiamo prima di tutto l’antefatto. Dopo l’uscita dell’Ipad in Italia ci si chiedeva: “Splendido, meraviglioso. Me lo compro, ma poi che me ne faccio ?”. Con questo perdurante dubbio amletico per un bel po’ abbiamo testato Ipad gentilmente concessi in prestito da amici che cercavano di rispondere o che avevano già risposto al dubbio esistenziale predetto. Dopo averci giocato e lavorato per un buon periodo ci si chiedeva davvero che potesse farne un professionista che più o meno ha in dotazione continua due laptop, due telefonini e un ipod touch ? Che fare ? Lo compro non lo compro ?

Così per curiosità si è cercato di vedere il mondo al solito dall’angolatura laterale. Navigando e navigando in rete l’unico fenomeno serio alternativo al tablet Ipad è dato da una generazione ancora non pienamente espressa di tablet dotati di Android. Ce ne sono di noti e conosciuti dal Dell Streak allo JooJoo. Poi esiste una galassia apparentemente improbabile di tavolette cinesi realizzate da aziende sconosciute (un po’ quello che era qualche anno fa HTC). Il futuro dei tablet passerà attraverso Ipad, un’”Audi informatica” o attraverso tante “Punto informatiche” ovvero tablet con costo prestazioni – inferiori. La risposta ai posteri. Per ora notiamo solo che è più facile che il mercato per crescere quantitativamente trovi uno sbocco verso il basso che verso l’alto. Intanto un amico o un’azienda che ti presti un Ipad anche per giorni lo trovi sempre.

Leggi tutto

Swype: scrivi come pensi di scrivere

Via Pino Bruno Si chiama Swype e vuole emulare sui touchscreen il mirabolante successo del T9 – il predictive text – sui cellulari tradizionali. Digiti una lettera e vengono fuori parole e frasi che potrebbero adattarsi a ciò che si vuole scrivere. Il T9 è amato (dai giovanissimi) e odiato (dai migranti digitali). L’autore del … Leggi tutto

Sitimobili 2.0

E’ uscita la versione 2.0 di Sitimobili: il miglior amico dei nomadi in rete. Sitimobili è stato completamente riveduto e riorganizzato per offrire nella maniera migliore un catalogo di siti aggiornati, testati e catalogati. Ora il sito ha un sistema editoriale potente e flessibile che permetterà di sviluppare nuovi servizi e prodotti per i terminali … Leggi tutto

Open source, Ipad e mondi chiusi

Via Fabrizio Capobianco

I played with the device for days, brought it on a plane, used it on the couch, the bed, out in full sunlight. My conclusion is the same of when I first heard about it: it is a home desktop replacement. Something that makes total sense inside your home. The future of computing for the non-geeks, the other 99% of the population.

It is phenomenal for entertainment. Videos are great: I both rented a movie and “found” one divx movie online, converted and synced. Photos look awesome. I bought a book and it is nice to read in bed, without turning on the light (my wife appreciates it). It is the ultimate gaming machine: we downloaded WeRule and my daughter is still harvesting crops, every morning. I read the NYT after breakfast and I do not miss the paper a bit (heck, I finish reading and my fingers are not black from ink, that should count).

Overall, the iPad is a platform with enormous potential, and definitely the future of home computing. It is going to have a large market, moving from niche to niche.

Leggi tutto

Aggiornamenti sul PeekFon

Dopo una richiesta di precisazione sulle consegne di PeekFon riceviamo cortese risposta La consegna del peekfon è stata ritardata, fra qualche giorno dovrebbe ricevere una informativa via email da parte di FON riguardo la disponibilità.

Facebook e internet mobile

Via Apogeonline

Sta diventando molto facile ed economico usare i social network dal cellulare: è un fenomeno che vede lavorare a braccetto quasi tutti i produttori e gli operatori mobili italiani. Da una parte, entro l’estate arriveranno molti modelli semplici e low cost, ottimizzati per la chat, internet e i social network. Dall’altra, gli operatori italiani stanno lanciando tariffe fatte apposta per connettersi ai social network dal cellulare. Sono offerte senza limiti di tempo: hanno un tetto solo sul volume di dati (Wind ha tolto pure questo).

Invitano quindi a usare siti e applicazioni che non generano molto traffico dati, ma che tendono a prendere parecchio tempo dell’utente. Come i social network, appunto, o la chat su instant messenger. Offerte e cellulari di questo tipo dicono molto su come l’internet mobile si stia diffondendo, anche in Italia. E su come l’industria dei cellulari intenda approfittarne, facendo leva sul pubblico dei teenager e dei giovani, a cui prima si rivolgeva con offerte non così ben definite. Ma i numeri non ammettono dubbi: sono circa 2,6 milioni gli italiani che accedono regolarmente a Facebook dal cellulare (secondo Vodafone). Nel mondo, lo fanno 100 milioni.

Leggi tutto

La santa alleanza per il mobile Nokia-Intel passa da Linux

Intel e Nokia uniranno le rispettive piattaforme software, Moblin e Maemo, fondendole in Meego una piattaforma software basata su Linux, compatibile con diverse piattaforme hardware e applicabile a diversi device, dai computer tascabili ai netbooks, i tablet, i mediaphones, le televisioni in rete e i sistemi di car-infotainment. MeeGo sara’ disponibile nel secondo trimestre 2010 … Leggi tutto